Marino Chapter 12

Si destò improvvisamente, svegliato dallo stridio che i cardini della porta, consunti dal salso, emisero all'aprirsi di questa.

Non si sarebbe affacciato nessuno, Marino lo sapeva bene.

Sotto l'azione del sole di mezzogiorno le tavole di cui era composta la vecchia porta si muovevano, modificando la propria curvatura, facendo sì che questa si aprisse, se non assicurata dall'interno con la sbarra.

Ma, nonostante lui conoscesse bene quel fenomeno che da anni si riproponeva, ne avverti' per la prima volta l'aspetto sinistro...

Con l'acqua dolce rimasta si lavò energicamente il viso, fece due prese di tabacco per la pipa ed uscì.

Si diresse verso il palazzo dove il suo vecchio amico viveva, cercando di elaborare un discorso che avesse un senso compiuto, da presentare non tanto al padrone di casa, sulla cui comprensione sapeva di poter contare, quanto alla feroce coppia di servi che lo avrebbero accolto. 

  • Instagram - Grigio Cerchio
  • Facebook

© 2020 by The Laguna Lovers. Proudly created with Wix.com